Ita/

 

Fondazione Francesco Fabbri intende offrire il proprio contributo ai comuni del bellunese che hanno subito una grave devastazione dei propri territori a causa di eventi atmosferici straordinari.

 

Martedì 26 febbraio 2019, alle ore 20.30, presso l’auditorium di Villa Brandolini, Pieve di Soligo, si cercherà di elaborare un modello di pianificazione strategica che, oltre a considerare gli aspetti territoriali, urbanistici, economici e sociali, consideri anche le necessarie modalità di rinnovamento delle governance e delle relative policy in un’ottica di economia e società circolari.

In questo intende coinvolgere, con il contributo di Green Week,  l’Università di Padova, l’Università Ca’ Foscari, IUAV e l’Osservatorio Regionale del Paesaggio. Saranno anche presenti 60 dottorandi di varie università italiane.

 

 

 

 

Programma

 

NUOVI MODELLI DI SVILUPPO PER LA MONTAGNA

La tragedia degli alberi abbattuti e le idee per un nuovo sviluppo

 

Saluti del Sindaco di Pieve di Soligo Stefano Soldan 

Saluti della coordinatrice della Fondazione Fabbri, Vivana Carlet

Introduce Roberto Masiero, del Curatoriale della Fondazione Francesco Fabbri

 

Discutono:

Andrea Ferrazzi, direttore Confindustria Dolomiti e coordinatore nazionale Confindustria Montagna

Benedetta Castiglioni, Università di Padova e Osservatorio Regionale del Paesaggio

Federico Della Puppa, economista, Docente IUAV

Gianmaria Sommavilla, direttore Unità Organizzativa Forestale EST (Belluno – Treviso – Venezia)

 

Conduce:

Stefano Vietina, giornalista