Ita/

Workshop Solighetto

Valorizzare Solighetto attraverso il turismo diffuso è il tema che gli studenti del corso di valutazione dei progetti dell’Università IUAV di Venezia coordinati da Antonella Faggiani hanno scelto quest’anno per misurarsi rispetto alle questioni della fattibilità di un progetto, quello dell’albergo diffuso, che in altre realtà è stato in grado di rilanciare l’economia locale e fornire alla comunità l’occasione a coniugare la cultura locale, le tradizioni con l’innovazione.

Il primo incontro tra il gruppo di lavoro IUAV, il Comune di Pieve di Soligo e Fondazione Fabbri si è tenuto venerdì 21 aprile dove a Villa Brandolini si è dato avvio al progetto attraverso una visita ai luoghi che si prestano a diventare gli inneschi dell’iniziativa: Casa Fabbri per l’accoglienza di idee e persone, Villa Brandolini per indicare il ruolo della candidatura UNESCO nel progetto, il fabbricato della Canonica per promuovere una ricettività innovativa e il Teatro per rafforzare la centralità della comunità. La sfida è quella di intraprendere un percorso partecipato con la comunità locale sotto la regia di Fondazione Fabbri e dell’Amministrazione di Pieve di Soligo.
Il 28 giugno è in programma il primo workshop durante il quale verranno illustrati gli esiti del lavoro svolto dagli studenti e dove il confronto con gli ospiti sposterà l’attenzione dalla dimensione teorica dei progetti alla dimensione concreta, dinamica e circolare del processo di valorizzazione e rigenerazione di Solighetto.